PER PROGETTARE LA CASA DEI TUOI SOGNI SCEGLI BASSETTI HOME INNOVATION.
come arredare una casa vacanze

Come arredare una casa vacanze: una guida pratica

Poter godere di una casa per le vacanze è il sogno di moltissime persone. Invece di trascorrere le proprie ferie in un albergo o ospiti di amici, si ha la possibilità di trasferirsi in un’abitazione scelta in base allo stile di arredamento preferito e ai complementi d’arredo che aiutano a sentirsi accolti e benvenuti. Così il tempo passato lontano dalla propria città o paese è vissuto senza privarsi di alcuna comodità o abitudine, riducendo notevolmente lo stress e il senso di straniamento pur trovandosi in luoghi nuovi.

Una casa vacanze può anche costituire un ottimo investimento per il futuro. Qualora non si abbia più voglia di recarsi nello stesso posto di sempre nei momenti di pausa dal lavoro o dallo studio, si può decidere di affittarla a qualcun altro per periodi brevi o mediamente lunghi. In questo modo, la casa continuerà a essere vissuta, non si verificherà l’accumulo di sporco e polvere, né si rischierà la diffusione di cattivi odori dovuti alla continua chiusura.

Chiunque siano le persone che l’abiteranno o qualunque sia la destinazione d’uso dell’immobile, è importante capire come arredare una casa vacanze.

Quanto investire per arredare una casa vacanze

Quando si arreda una casa – che sia o meno quella delle vacanze – si calcola sempre un budget massimo da impiegare, soprattutto se l’acquisto dei mobili segue quello della ristrutturazione. Nessuno può fare una stima generale del costo di arredamento per la casa, ma ognuno può decidere quanto investire a seconda delle proprie possibilità e anche dell’uso che si vuole fare di quell’abitazione.

Nella maggior parte dei casi, le persone tendono a spendere di meno per arredare una casa vacanze soprattutto se l’intenzione è quella di affittarla. Se non avvertono i mobili come propri, è probabile che le persone se ne prendano meno cura. Inoltre, la distrazione e la sbadataggine sono caratteristica comune di ogni persona: può capitare di sporcare o di rovinare superfici o complementi d’arredo senza volerlo. Tuttavia, queste considerazioni non dovrebbero portare a sacrificare in maniera drastica la funzionalità o l’estetica della casa, poiché questa potrebbe diventare molto meno appetibile sul mercato. Sarebbe opportuno anche considerare la tipologia di persone che si vogliono ospitare in casa propria (il cosiddetto “target”). Una volta chiarito questo aspetto, sarà più semplice compiere determinate scelte.

Un discorso simile va fatto anche nel caso in cui uno debba arredare una casa vacanze per sé. Trattandosi di spazi che non verranno sfruttati tutti i giorni dell’anno, potrebbe risultare superfluo investire in mobili di design o particolarmente costosi. Allo stesso tempo, non si può optare per un arredamento scomodo, non funzionale e opprimente dal punto di vista estetico. La cosa migliore è trovare il giusto compromesso tra costo, funzionalità ed aspetto.

L’arredamento di una casa vacanze: consigli utili

Anche se destinata ad essere affittata, la casa vacanze dovrebbe essere sempre arredata secondo il gusto di chi ne ha la proprietà. Lo stile del design dovrebbe essere conforme a quanto piace o anche al luogo in cui si trova la casa. La stessa cosa vale anche per i complementi d’arredo che dovrebbero rispecchiare hobby e preferenze dei proprietari. In questo modo, l’arredamento risulterà personalizzato e, di conseguenza, più accogliente. Non c’è niente di peggio di un gruppo di mobili disposti nello spazio senza criterio e senza tener conto delle proporzioni.

Non bisognerebbe mai arredare la propria casa vacanze con elementi provenienti da tante e diverse abitazioni dei parenti lontani. L’arredamento riciclato può andare bene, ma solo se costruito con criterio rispettando uno stile di design e creando armonia tra i tanti mobili. Se c’è troppo scarto estetico tra un ambiente e l’altro si rischia di provocare un effetto sgradevole alla vista. Di certo non il clima di accoglienza che si spererebbe di trovare in una casa.

L’illuminazione dovrebbe essere ampiamente sfruttata per migliorare ed esaltare l’aspetto dei diversi ambienti. Si possono usare varie fonti di luce sfruttando la tecnologia Led di modo da rendere il tutto più ecologico e meno dispendioso a livello di consumi.

arredare una casa vacanze

La zona giorno di una casa vacanze

Per costruire il progetto di arredamento della casa vacanze si può partire dalla zona giorno. Capire come arredare l’ingresso è fondamentale, trattandosi questo del primo ambiente che vedranno gli ospiti, affittuari o amici che siano.

Oggi sono poche le case che hanno un vero e proprio ingresso, dal momento che le costruzioni più recenti tendono a preferire l’open space alle singole stanze. Inoltre, una casa vacanze non sempre è grande, quindi è opportuno sfruttare al meglio i metri quadri che si hanno a disposizione, soprattutto se sono ridotti. Anche se l’ingresso non c’è, si può sempre creare un angolo destinato all’accoglienza. Potrebbe trattarsi di una mensola su cui appoggiare chiavi e borse con sopra un appendiabiti e sotto un cestino per riporre gli ombrelli.

Anche se arredato con pochi mobili, il salotto dovrebbe comunque avere un aspetto caldo e accogliente. Per arredare il soggiorno bastano un divano o una poltrona comodi, un tavolino basso e il mobile sopra il quale appoggiare la televisione. Non dovrebbe mancare una scrivania a cui sedersi per pianificare itinerari e cose da vedere. Quadri, riviste, libri ed elementi decorativi potrebbero essere legati al luogo in cui ci si trova e ai suoi dintorni. In questo modo, si dà agli ospiti la possibilità di acquisire quante più informazioni possibili sui punti che meritano una visita. Non sarebbe male decorare una parete con una lavagna di sughero su cui attaccare mappe della città, fotografie e volantini pubblicitari dei migliori ristoranti della zona. Per evitare che il tessuto del divano o il pavimento si rovinino, è sempre meglio utilizzare dei copridivani o dei tappeti. L’arredamento ne risulterà impreziosito e la casa sarà maggiormente protetta.

In vacanza si preferisce sempre andare a mangiare fuori, sia per provare nuove pietanze sia per non dover cucinare e pulire immediatamente dopo. Tuttavia, non è sempre possibile andare al ristorante, soprattutto quando la vacanza è più lunga. Ecco perché la casa vacanze dovrebbe avere una cucina sufficientemente attrezzata da permettere di realizzare qualsiasi tipo di piatto. Stoviglie, pentole, condimenti basilari ed elettrodomestici come forno, piano cottura e frigorifero non possono di certo mancare. La cucina deve avere i comfort principali ed un design lineare e semplice. Ciò non toglie che, se si ha a disposizione molto spazio, si possa optare per soluzioni anche più articolate.

La zona notte di una casa vacanze

La camera da letto di una casa vacanze deve essere accogliente e confortevole. È lo spazio in cui ci si potrà rilassare dopo giornate di escursioni. Di conseguenza, deve garantire il massimo del riposo. Il letto deve essere matrimoniale e il materasso comodo. Le coperte devono essere in tessuto naturale e le decorazioni potrebbero avere attinenza con la località in cui si trova la casa o con la stagione in cui ci si trova. Non devono mancare i cuscini per rendere il tutto ancora più soffice e rilassante.

Ai lati del letto andranno posizionati i comodini, oppure si può optare per una testata del letto che sia anche portaoggetti. Le lampadine potrebbero anche essere attaccate al muro così da lasciare più spazio alle superfici piane. Non possono mancare l’armadio e una cassettiera. Ovviamente, la grandezza dipenderà molto dalle dimensioni della camera da letto.

Il bagno dovrà essere adeguatamente attrezzato, proprio come la cucina. Anche se piccolo, non devono mancare i sanitari fondamentali, la doccia e dei ripiani su cui conservare asciugamani, saponi, trucchi e tutto ciò che torna utile alla cura della persona. La sfida da vincere quando si arreda il bagno di una casa vacanze è fare in modo di non rendere l’ambiente asettico e privo di personalità.

Arredare una casa vacanze partendo dal luogo in cui si trova

Nel caso in cui si sia indecisi sullo stile di arredamento da adottare nella propria casa vacanze, è utile lasciarsi ispirare dal tipo di luogo in cui ci si trova.

Si tratta di un’abitazione vicina al mare? Allora bisognerà rifarsi a un design mediterraneo, moderno e confortevole che abbia qualche decorazione inerente al mare. Anche colori e materiali dovrebbero essere ispirati a quel tipo di paesaggio.

Chi, invece, ha una casa vacanze in montagna può optare per uno stile di arredamento scandinavo o rustico lasciando molto spazio in casa alle piante e ai fiori. Lì dove le temperature sono particolarmente basse nei mesi invernali, si potrebbe pensare anche all’installazione di un camino.

Se la casa vacanze si trova in una città d’interesse storico e culturale si è più liberi di scegliere lo stile spaziando tra quelli più gettonati come il classico e il moderno. L’importante è compiere scelte sempre coerenti dal punto di vista del design. I complementi d’arredo dovrebbero richiamare le attrazioni più importanti del posto, ma sempre in maniera misurata e con gusto.

Gli interior designer di Bassetti Home Innovation sono a disposizione per la realizzazione di progetti di arredamento per la casa vacanze. La loro esperienza sarà utile a trovare soluzioni funzionali ed esteticamente vincenti. Inoltre, grazie all’uso del rendering 3D si potrà avere un’idea chiara del risultato finale per compiere gli acquisti in modo ponderato.

CHIAMACI allo 800 900 457
DAL LUNEDÌ AL VENERDÌ, DALLE 9.00 ALLE 17.00
Oppure inserisci i tuoi dati: un nostro consulente ti contatterà al più presto.