PER PROGETTARE LA CASA DEI TUOI SOGNI SCEGLI BASSETTI HOME INNOVATION.
bonus infissi casa

Bonus Infissi 2022: come funziona, requisiti e come richiederlo

La scelta dell’arredamento di casa non è mai solo una questione estetica. Oltre a selezionare le forme e le trame che maggiormente si accordano al proprio gusto, una persona dovrebbe pensare anche alla praticità e alla comodità di quel mobile. Anche quando ci si rivolge a un professionista chiedendogli consigli su come ristrutturare casa, ci si sente dire la stessa cosa: è fondamentale trovare un buon equilibrio tra design e funzionalità.

Tutto ciò vale anche per le componenti strutturali dell’immobile, come gli infissi. Lo scopo principale di porte e finestre è quello di isolare l’abitazione dal mondo esterno per motivi di privacy, di sicurezza, di isolamento termico. Il loro compito non vieta certo di andare alla ricerca di elementi piacevoli alla vista che sappiano ben adattarsi al design prescelto per gli ambienti domestici.

Se si ha una casa vecchia è normale avvertire il desiderio di sostituire gli infissi sia perché potrebbero essersi usurati con il tempo, sia perché l’estetica non incontra più le tendenze moderne. Tra l’altro questa attenzione per l’aspetto di porte e finestre si è accentuata negli ultimi anni.

Nel caso in cui cambiare gli infissi generi preoccupazione per il costo, è importante conoscere tutti i bonus previsti per gli infissi.

Bonus per infissi: quali sono

Nella Legge di Bilancio 2022 sono state previste diverse agevolazioni da richiedere per lavori in ambito edilizio. Per la sostituzione degli infissi, ci sono diversi bonus di cui si può usufruire:

  • l’Ecobonus;
  • il Superbonus 110%;
  • il Bonus ristrutturazioni.

Queste detrazioni erano già presenti negli anni scorsi e sono state prorogate fino al 31 dicembre 2024.

l’Ecobonus per gli infissi nel 2022

È possibile richiedere l’Ecobonus in caso di sostituzione degli infissi solo nel caso in cui questo cambiamento apporti dei miglioramenti nelle prestazioni energetiche dell’immobile in termini di efficienza termica. Se porte, finestre, tende da sole o tapparelle scelte sono isolanti, allora si potrà beneficiare di una detrazione del 50% su un tetto massimo di spesa pari a 60mila euro.

Possono presentare richiesta per l’agevolazione tutti i contribuenti che sostengono le spese di riqualificazione energetica e che possiedono l’immobile oggetto di lavori.

Il Superbonus 110% per la sostituzione degli infissi

Tra i bonus da richiedere per la sostituzione degli infissi c’è anche il Superbonus 110% ma solo a delle particolari condizioni. Questa detrazione, infatti, può immediatamente applicarsi a quel tipo di lavori definiti “trainanti” mentre per la semplice esecuzione di quelli chiamati “trainati” (tra cui rientra anche la nuova installazione di porte e finestre) non è possibile. Solo combinando questi interventi con altri di tipo trainante sarà possibile richiedere il Superbonus 110%.

Tra i lavori trainanti rientrano l’isolamento termico delle superfici o delle pareti, la sostituzione degli impianti di climatizzazione, i lavori per il miglioramento del rischio sismico e la coibentazione del tetto degli edifici. La sostituzione degli infissi può essere associata a una di queste operazioni.

In questa tipologia di bonus, la sostituzione dei serramenti sarà di fatto a costo zero.

Bonus ristrutturazione per gli infissi

Qualora non sia possibile beneficiare né dell’Ecobonus, né del Superbonus 110%, è presente un’ulteriore alternativa: il Bonus ristrutturazione.

La sostituzione degli infissi, dei serramenti o delle persiane con serrande o con altri elementi diversi per materiale o tipologia rientra tra i lavori di manutenzione straordinaria per cui è prevista una detrazione fiscale del 50% fino a 96mila euro di spese sostenute.

Come funzionano i bonus infissi 2022

Pur cambiando i requisiti, tutti i bonus per gli infissi funzionano in maniera simile. Bisogna presentare una domanda all’ENEA entro 90 giorni dalla fine degli interventi tramite procedura digitale allegando specifici documenti:

  • la dichiarazione di chi ha effettuato i lavori riguardante il rispetto dei requisiti legislativi;
  • la dichiarazione del rispetto dei massimali di costo;
  • le schede tecniche relative alle operazioni;
  • le fatture e ricevute di pagamento effettuate tramite bonifico (non è possibile richiedere la detrazione se il pagamento avviene in contanti).

Tutto ciò dovrà essere presentato al momento della dichiarazione dei redditi così da ottenere il rimborso previsto per legge nel corso dei 10 anni successivi attraverso quote di pari importo.

È anche possibile richiedere la cessione del credito o lo sconto in fattura, ma solo nel caso in cui l’immobile venga ristrutturato completamente. Nel primo caso, si avrà a disposizione una quota annuale da utilizzare come credito in compensazione delle tasse da pagare. Nel secondo, invece, si avrà uno sconto immediato sul prezzo concordato con l’impresa dei lavori come anticipo del bonus stesso. Sarà l’azienda a ricevere la detrazione dallo Stato.

bonus per infissi

I costi da sostenere per la sostituzione degli infissi

Fare delle previsioni su quanto si spenderà a partire dalla sostituzione degli infissi non è di certo semplice poiché dipende dalla combinazione di diversi fattori. Le dimensioni della casa giocano un ruolo importante nella definizione del prezzo proprio come il materiale dei serramenti stessi. Bisognerà anche considerare il costo della manodopera.

A livello generale, i costi dei serramenti si aggirano su cifre simili:

Materiale Costo
Infissi in PVC in media 300 euro al mq
Infissi in legno in media 400 euro al mq
Infissi in alluminio  in media 700 euro al mq

Per avere un’idea chiara sulle spese da affrontare e sulle agevolazioni che si potrebbero ottenere, è opportuno informarsi presso imprese edilizie richiedendo un preventivo completo. Bassetti Home Innovation sarebbe felice di far luce su tutti i tuoi dubbi.

CHIAMACI allo 800 900 457
DAL LUNEDÌ AL VENERDÌ, DALLE 9.00 ALLE 17.00
Oppure inserisci i tuoi dati: un nostro consulente ti contatterà al più presto.