fbpx
Progetta la casa dei tuoi sogni con noi e paga metà della ristrutturazione in 48 comode rate a tasso 0.
isolamento acustico delle pareti

Come isolare acusticamente una parete: gli interventi richiesti

Affinché rappresenti un luogo sicuro in cui sentirsi a proprio agio e poter esprimere le proprie passioni e i propri interessi, una casa non deve essere solo arredata in maniera calda e accogliente. Deve anche essere silenziosa. L’assenza di rumore è un requisito essenziale per garantire un buon riposo notturno, ma anche per una serena permanenza durante il resto della giornata. I suoni troppo forti o continui possono disturbare le attività domestiche quotidiane: dallo studio al lavoro fino alle semplici conversazioni familiari. 

La tecnologia sta realizzando elettrodomestici sempre più silenziosi proprio per impedire a centrifughe e circuiti refrigeranti di disturbare il sonno o le attività diurne della casa. Queste innovazioni hanno sicuramente aiutato poiché hanno diminuito i rumori presenti all’interno dell’immobile, ma hanno potuto fare poco per i suoni provenienti dall’esterno. Bambini che giocano nel giardino, vicini che parlano ad alta voce, persone festaiole nel week-end, adolescenti che sfogano la loro frustrazione giovanile nella musica alta: tutto questo (e molto altro ancora) può convivere all’interno di uno stesso condominio e potrebbe portare chi lo abita a provare non poche sensazioni di disagio. 

L’isolamento acustico delle pareti diventa, allora, di fondamentale importanza. Se interventi simili non sono stati fatti in fase di costruzione, bisognerebbe provvedere magari avviando una ristrutturazione chiavi in mano con il preciso scopo di aumentare l’insonorizzazione. Manutenzioni straordinarie simili possono risultare utili anche per rinnovare l’arredamento o per sostituire impianti e strutture ormai vecchie. 

Perché è importante avere l’insonorizzazione alle pareti

I palazzi con all’interno numerose unità abitative possiedono ciascuno il proprio regolamento di condominio, volto ad assicurare una pacifica e serena convivenza tra le varie persone. Tra le diverse indicazioni, ci sono anche quelle che riguardano gli orari in cui non è possibile azionare elettrodomestici, esercitarsi con uno strumento, mettere musica ad alto volume oppure parlare ad alta voce. Ogni realtà si gestisce in maniera autonoma, ma generalmente gli orari del silenzio vanno dalle 21:00 alle 08:00 e dalle 13:00 alle 16:00, con variazioni nel periodo estivo quando i tempi sono più elastici. 

La presenza delle norme non garantisce il loro rispetto e di certo non protegge da altri tipi di suoni che potrebbero risultare molesti. Inoltre, durante determinati orari non si può vietare alle persone di svolgere attività più rumorose. Che fare, quindi, se si ha un lavoro notturno e si ha bisogno di riposare durante il giorno? O se, semplicemente, si vuole vivere in un ambiente più silenzioso possibile? Si deve provvedere all’insonorizzazione delle pareti interne ed esterne della casa. 

Grazie a questi lavori (che potrebbero essere effettuati ricorrendo al bonus per ristrutturare casa) si può fare in modo che le unità immobiliari siano isolate almeno fino a 50 decibel. Per garantire il benessere personale, l’OMS ha suggerito di avere in casa rumori che non superino i 55 decibel ponderati durante il giorno. Per il periodo notturno, i decibel tollerati scendono a 45. Con interventi di manutenzione volti a isolare acusticamente una stanza, si possono ottenere questi valori. Pertanto, non si può non considerarli estremamente vantaggiosi anche per la salute umana. 

Isolamento acustico per le pareti esistenti: quali sono gli interventi possibili?

Gli interventi che portano all’insonorizzazione dell’ambiente domestico sono di varia natura. Ci sono alcune operazioni più complesse che richiedono tempi e costi più impegnativi mentre altre sono più semplici da attuare. C’è anche chi, sfruttando il bonus infissi, combina gli interventi di insonorizzazione con la sostituzione delle porte e delle finestre, così da ottimizzare l’isolamento acustico

Qualora vi fosse la necessità di intervenire sulla casa, è sempre meglio confrontarsi con un architetto professionista che sappia valutare le esigenze e trovare la soluzione più adatta al contesto. In alcuni casi, infatti, non è necessario isolare acusticamente tutta la stanza, ma è sufficiente lavorare su una parete. Tutto dipende dal tipo di rumori che si sentono e dal materiale che s’intende usare. 

Una volta effettuate le opportune valutazioni, si potrà decidere se compiere delle opere di insonorizzazione e trattamento acustico su una parte della casa o di un ambiente oppure se usufruire di pannelli in materiale fonoassorbente e/o di sistemi di massa-molla-massa. Per le case di nuova costruzione, l’ideale sarebbe realizzare un doppio tramezzo, ovvero una doppia parete di cui una sia costruita a partire da materiale isolante. 

insonorizzazione delle pareti

Pannelli isolanti a livello acustico: materiali e design

I pannelli isolanti rappresentano la soluzione più comune e più semplice da attuare sulle pareti già esistenti. Possono essere impiegati sia materiali fonoassorbenti che fono-isolanti. Nel primo caso, parliamo di piombo, acciaio, alluminio e plastica ad alta densità, ovvero di materiali che rendono la qualità acustica all’interno di un ambiente migliori. I pannelli fono-isolanti, invece, sono quelli che isolano dai rumori esterni e sono costituiti da lana di roccia, lana di vetro, sughero e truciolato di legno. L’ideale, sarebbe combinare le due tipologie di modo da avere un isolamento completo e totale della stanza. Per decidere, bisogna valutare le necessità e il tipo di rumore da cui ci si vuole proteggere. 

Dopo l’applicazione dei pannelli, si dovrà procedere con la sigillatura e la stuccatura della parete o della stanza. Prima di pitturare la parete e “nascondere” lo strato isolante, si devono coprire i punti di giunzione e bisogna rasare la superficie. In alternativa, si può optare per una scelta esteticamente più interessante. Nel mondo del design sono stati realizzati dei pannelli in legno, in sughero o in tessuto che oltre a garantire l’isolamento acustico, risultano esteticamente accattivanti e originali. Questi pannelli rappresentano la scelta ideale per chi vuole una casa piena di stile. 

Isolante acustico per pareti: chiedi a Bassetti Home Innovation

Se hai bisogno di una parete insonorizzata o antirumore, puoi rivolgerti ai professionisti di Bassetti Home Innovation. Il nostro team di esperti è pronto a individuare la soluzione più adatta alle tue esigenze. Scegliamo che tipo di intervento effettuare grazie a un sopralluogo gratuito della casa che ci permetterà di progettare e definire natura e tempistiche delle operazioni. Offriamo un servizio chiavi in mano a 360 gradi, pronto a occuparsi di tutte le fasi e di tutti gli aspetti della ristrutturazione. 

Per combattere i rumori esterni e per contenere i suoni della tua casa, ti aspettiamo nei nostri showroom.

CHIAMACI al 347 3420893
DAL LUNEDÌ AL VENERDÌ, 9-13 14-18
Oppure inserisci i tuoi dati: un nostro consulente ti contatterà al più presto.