Progetta la casa dei tuoi sogni con noi e paga metà della ristrutturazione in 48 comode rate a tasso 0.
infissi a taglio termico

Infissi a taglio termico: cosa sono? Consigli su come sceglierli

Lo scopo principale di una ristrutturazione della casa è realizzare l’appartamento dei propri sogni scegliendo colori, materiali ed elementi d’arredo in linea con il proprio gusto e le proprie necessità. I non addetti ai lavori pensano che la parte più difficile del lavoro di restyling di una casa si esaurisca qui. Invece i professionisti del settore, come quelli di Bassetti Home Innovation, sanno che il percorso previsto da un progetto di rinnovamento della casa ha un valore particolare. Rappresenta, infatti, un’occasione preziosa per ottimizzare gli impianti e gli infissi domestici così da risparmiare energia. D’altra parte, viviamo in un mondo in cui è importante, se non imperativo, trovare delle soluzioni per lo sfruttamento di risorse rinnovabili. La tecnologia offre tante possibilità che sul lungo periodo consentono di risparmiare anche a livello economico. Quando si effettuano lavori di ristrutturazione è sempre bene chiedere informazioni agli esperti.

Se si punta all’efficientamento energetico, è possibile trovare tra le tante voci presenti nel preventivo per la ristrutturazione della casa, quella inerente agli infissi a taglio termico. Si tratta di una delle soluzioni più efficaci per isolare l’ambiente interno da quello esterno senza disperdere energia.

Che cos’è il taglio termico degli infissi e come funziona

Esistono delle finestre che, grazie al materiale con il quale vengono realizzate, interrompono (“tagliano”) il flusso di calore – anche detto “ponte termico” – dall’ambiente interno a quello esterno e viceversa. In questo modo, la temperatura interna della casa resta più mite o più fresca a seconda delle stagioni, senza subire l’influenza delle condizioni climatiche presenti all’esterno.

Le finestre a taglio termico hanno un costo leggermente più elevato dei normali infissi a causa della loro capacità di sospendere la conducibilità termica, ma nel tempo consentono di risparmiare sui consumi energetici. Di conseguenza risultano più vantaggiose di quanto sembri ad un primo impatto.

Gli infissi di questo tipo sono particolarmente indicati per le case in legno per implementare l’isolamento termico già fornito dal materiale in questione. Inoltre, sono l’ideale per gli abbaini poiché schermano l’ambiente rendendolo molto più vivibile soprattutto in estate.

I materiali da cui sono costituiti gli infissi a taglio termico sono sostanzialmente tre:

  • PVC;
  • alluminio;
  • legno.

Serramenti in PVC a taglio termico

Gli infissi a taglio termico in PVC sono i migliori di questa categoria per funzionalità, estetica e prezzo. Questo materiale di per sé è uno straordinario isolante e un pessimo conduttore. Lavorato con la tecnica del taglio termico, offre un elevatissimo rendimento energetico e la possibilità di spaziare tra un’ampia gamma di tipologie.

Tra i tanti vantaggi offerti dai serramenti a taglio termico in PVC ci sono: la durata nel tempo, la manutenzione ordinaria non necessaria e la buona tenuta rispetto a problematiche di condensa per i modelli di nuova generazione che possiedono una canalina termica tra due lastre di vetro.

Finestre in alluminio a taglio termico

Gli infissi in alluminio a taglio termico sono in grado di garantire un ottimo isolamento termico a differenza di quelli in alluminio a taglio freddo che spesso si trovano nelle vecchie abitazioni. Quest’ultimi non isolano l’ambiente interno e tendono ad essere facilmente influenzabili dalle condizioni atmosferiche esterne.

Bisogna però dire che questi serramenti mostrano il massimo della loro efficienza quando l’intera abitazione è ben isolata. Nell’ambito di lavori di ristrutturazione in cui è previsto anche il montaggio di questo tipo di finestre, è bene pensare anche ad una coibentazione del tetto in modo da ottenere risultati soddisfacenti. Riescono ad evitare la formazione della condensa grazie alla presenza di una canalina che si trova negli infissi PVC.

Infissi a taglio termico in legno

Il legno è un ottimo materiale isolante e i serramenti realizzati con questa tecnica hanno le stesse prestazioni di quelli in PVC, ma vanno curati in modo continuativo nel corso degli anni. La durata di questo tipo di serramenti, infatti, è più breve e necessita di un’attenta manutenzione. Inoltre, a causa del loro peso, non sono consigliati per finestre fuori misura.

Uno dei vantaggi del legno è sicuramente legato all’estetica: l’eleganza e il calore di questo materiale sono davvero unici.

Come riconoscere le finestre a taglio termico

Saper distinguere un infisso standard da uno a taglio termico non è così difficile. Basta aprire un’anta della finestra e osservarne lo spessore. Se è presente un elemento plastico simile ad un listello, allora si può parlare di lavorazione a taglio termico. Guardando poi la sezione del serramento, sono visibili due componenti separate da uno o più strati di materiale termo-isolante.

infissi a taglio termico

Il costo degli infissi a taglio termico

Per determinare il prezzo di un infisso a taglio termico è indispensabile conoscere il suo valore di trasmittanza termica. In altre parole, va calcolata la dispersione dell’energia attraverso la superficie del serramento. Più questo indice è basso, più alte saranno le prestazioni energetiche.

Il valore di trasmittanza termica è importante anche per stabilire la classe di consumo degli infissi. Questo valore è fondamentale per richiedere un eventuale bonus per la ristrutturazione della casa.

È chiaro che una migliore efficienza energetica incide sul costo dei serramenti, così come la loro grandezza e il materiale con il quale vengono realizzati. Le finestre più costose sono quelle grandi o fuori misura realizzate in legno. Contribuiscono ad aumentare il prezzo finale la presenza di maniglie e serrature particolari e le eventuali tecnologie di antieffrazione.

Tabella dei costi generica

In definitiva, si può dire che il costo degli infissi a taglio termico è determinato dai seguenti fattori:

  • indice di trasmittanza termica;
  • dimensioni della finestra;
  • materiale di costruzione;
  • presenza di particolari rifiniture alla maniglia.

Dare delle cifre tonde e assolute in questi casi non è possibile. Si può solo lavorare per approssimazione. Come nelle tabelle seguenti con degli indicatori di massima.

Prezzi degli infissi a taglio termico in PVC

Classe energetica Dimensione Prezzo

Finestra di classe energetica B

 

Larghezza: 100 cm
Altezza: 120 cm

circa 300 euro

 

Finestra di classe energetica A Larghezza: 100 cm
Altezza: 120 cm
circa 600 euro

Il prezzo delle finestre può variare anche in base all’effetto cromatico scelto.

Prezzi infissi a taglio termico in alluminio

Dimensione Prezzo
Larghezza: 120 cm
Altezza: 120 cm

circa 300 euro

 

Larghezza: 200 cm
Altezza: 200 cm
(porta finestra)
circa 500 euro

 

Prezzi infissi a taglio termico in legno

Classe energetica Dimensione Prezzo

Infissi di classe energetica B

Larghezza: 100 cm
Altezza: 120 cm

circa 500 euro

Infissi di classe energetica A

 

Larghezza: 100 cm
Altezza: 120 cm
circa 600 euro

 

La migliore cosa da fare per essere sicuri di quanto verrà a costare l’installazione di infissi a taglio termico è contattare un’impresa edile e chiedere un preventivo.

Il team di Bassetti Home Innovation sarebbe ben felice di darti tutte le informazioni che ti occorrono per avere a casa tua infissi a taglio termico di qualità.

CHIAMACI al 347 3420893
DAL LUNEDÌ AL VENERDÌ, 9-13 14-18
Oppure inserisci i tuoi dati: un nostro consulente ti contatterà al più presto.