PER PROGETTARE LA CASA DEI TUOI SOGNI SCEGLI BASSETTI HOME INNOVATION.
casa con soppalco

Casa con soppalco: come è possibile realizzarla?

Uno dei desideri più comuni di chi è alla ricerca di un nuovo immobile è quello di riuscire a trovare una casa con soppalco. Piuttosto che rinunciare a questo sogno optando per un’abitazione tradizionale e accontentarsi, dunque, di ambienti belli ma privi di quella stessa atmosfera, un’idea potrebbe essere quella di trovare il modo rivoluzionare l’appartamento così da realizzare un secondo piano calpestabile, seppur piccolo. D’altra parte, il luogo in cui si vive è il rifugio dal mondo esterno: deve essere personalizzato e accogliente secondo gli standard e i gusti di ciascuno.

Grazie al bonus ristrutturazione casa, è possibile avviare dei lavori che rinnovino i locali dell’appartamento rendendoli più sostenibili e più vicini all’idea di “casa ideale” che ha il proprietario. Nel progetto di questo rinnovamento può rientrare anche la realizzazione del soppalco se l’immobile risponde a specifiche caratteristiche previste dalla normativa edilizia.

Case con soppalco: perché sono così desiderate?

Non è difficile capire perché la maggior parte delle persone è innamorata dei soppalchi: un ambiente più piccolo che si affaccia direttamente su quello più grande crea una continuità tra gli spazi della casa che assumono un aspetto caloroso, accogliente e perfino romantico.

Al di là dell’estetica, avere una stanza soppalcata comporta diversi vantaggi:

  • il valore economico dell’immobile aumenta in maniera considerevole, non solo perché aumentano i metri quadri abitabili, ma anche perché si realizza una struttura architettonica particolarmente ricercata sul mercato;
  • si crea più spazio vivibile permettendo a chi abita la casa di avere delle stanze in più dove realizzare uno studio, un angolo lettura oppure dove posizionare camera da letto e cabina armadio;
  • la casa acquisisce un aspetto unico e originale proprio come le mansarde e i rustici;
  • gli ambienti domestici sono tutti legati tra di loro pur non dovendo rinunciare alla loro grandezza; avendo più metri quadri a disposizione, infatti, si può pensare a una cucina grande o a un salotto con il camino senza sacrificare spazio per la camera da letto. Allo stesso tempo, l’arredamento dovrà essere pensato per creare continuità di modo da rendere armonioso il tutto.

Case con soppalco in legno, in muratura o in metallo?

Una delle questioni da valutare nel momento in cui si decide di costruire una casa con il soppalco è quale materiale usare per realizzarlo. Per scegliere si devono fare una serie di considerazioni riguardanti le caratteristiche tecniche ed estetiche.

Il soppalco in legno, ad esempio, è molto veloce da realizzare e ha un grande effetto estetico. Queste affermazioni non sorprendono visto che si tratta di un materiale naturale da sempre rinomato per la sua capacità di rendere l’atmosfera calda e avvolgente. Inoltre, grazie alle sue proprietà, un soppalco del genere risulta molto resistente ma leggero alla vista. L’unico problema potrebbe essere costituito da un leggero scricchiolio del pavimento e da una sua possibile vibrazione del tutto naturale, dal momento che il materiale è alquanto flessibile. Nel caso in cui la costruzione debba essere fatta in presenza di altezze minime, utilizzare il legno torna utile perché permette di limitare gli spessori pur garantendo stabilità alla struttura.

Lì dove le altezze della casa non rappresentano un problema, si può optare per la realizzazione di un soppalco in muratura che andrà a realizzare un vero e proprio nuovo piano. Sul nuovo pavimento verranno fatti passare gli impianti e questo comporterà la formazione di una struttura abbastanza massiccia che potrebbe anche risultare pesante alla vista se gli spazi non sono sufficientemente ampi. Con questa soluzione si eliminano rumori e vibrazioni presenti con il legno, ma si allungano i tempi di realizzazione.

Una realizzazione veloce ma attenta caratterizza il soppalco in metallo. Questa soluzione è sicuramente un’ottima alternativa al legno, ma bisogna fare attenzione all’aspetto estetico della struttura di modo da renderla piacevole e adatta all’ambiente domestico.

Alcuni architetti scelgono di combinare tra di loro i materiali per compensare i difetti di ciascuno e dare vita a un soppalco estremamente funzionale e visivamente ineccepibile.

soppalco di casa

Casa con soppalco a vista: come arredarla?

Spesso ci si chiede come arredare un open space del soggiorno. Dubbi simili sono amplificati nel momento in cui si ha una casa con il soppalco, proprio perché la coerenza di design e di tonalità deve essere sviluppata al meglio, altrimenti si rischia di realizzare uno spazio disarmonico in cui vivere.

La prima scelta importante da compiere è quale ambiente collocare sul soppalco. La scelta più gettonata è la camera soppalcata con vista sul soggiorno. Il letto dovrà essere posizionato nella parte meno ingombrante da raggiungere, soprattutto se il tetto è spiovente. Molti decidono di dotare la camera da letto di una cabina armadio e, se lo spazio lo consente, di un bagno privato.

Il soppalco potrebbe essere sfruttato anche per creare l’angolo studio con scrivania, librerie e anche una poltrona su cui stendersi per leggere oppure per ascoltare della buona musica. Per una scelta simile, bisognerà studiare bene l’illuminazione dell’ambiente e posizionare i mobili in maniera ordinata e confortevole. È la soluzione adatta per i soppalchi di piccole dimensioni.

È meglio avere un salone con soppalco a vista che un soppalco con sopra il salone. La ragione è di tipo pratico ed è facilmente intuibile: il soggiorno è il luogo in cui si accolgono gli ospiti. Collocare divani, televisione e tavoli al piano rialzato potrebbe rendere gli spostamenti più faticosi e anche meno agevoli: se si vuole offrire qualcosa dalla cucina si deve fare continuamente su e giù e questo potrebbe creare un po’ di problemi (nonché aumentare il rischio che qualcosa cada e sporchi o si rompa).

Soppalco in casa: le norme da tenere d’occhio

Prima di poter progettare il soppalco bisogna verificare che ci siano le condizioni edilizie necessarie a realizzarlo. Innanzitutto, il soffitto dell’abitazione deve essere sufficientemente alto da permettere di rispettare l’altezza minima del soppalco pari a 2,70 metri in alcune regioni e a 2,40 in altre. Ci sono alcuni regolamenti che prevedono la sola realizzazione di un bagno o di un ripostiglio lì dove l’altezza del soppalco non superi i 2,40 metri. In altre parole, se il soffitto è basso, l’ambiente presente sul ripiano non dovrà essere abitato.

Esistono regole anche per determinare la superficie massima del soppalco che deve corrispondere a un terzo del resto del pavimento. Avendo una casa di 60 metri quadri, si potrà realizzare un soppalco di soli 20 metri quadri. A seconda della grandezza degli spazi si deve procedere alla realizzazione di finestre in grado di garantire luce sufficiente e la possibilità di arieggiare lo spazio. Nel regolamento edilizio è prevista la presenza di una superficie finestrata per ogni ottavo di pavimento.

In caso di dubbi sulla possibilità o meno di realizzare il soppalco ci si può rivolgere al servizio di consulenza di Bassetti Home Innovation. I nostri professionisti non solo determineranno se le norme vengono soddisfatte, ma metteranno anche a punto un progetto di ristrutturazione edilizia personalizzato e originale.

CHIAMACI allo 800 900 457
DAL LUNEDÌ AL VENERDÌ, DALLE 9.00 ALLE 17.00
Oppure inserisci i tuoi dati: un nostro consulente ti contatterà al più presto.