PER PROGETTARE LA CASA DEI TUOI SOGNI SCEGLI BASSETTI HOME INNOVATION.
bagno senza piastrelle

Come realizzare un bagno senza piastrelle: consigli utili

Nel mondo dell’interior design, quando una tendenza si ripete per diversi decenni, non si può parlare unicamente di moda, ma anche di funzionalità e di vantaggi. Avanzata questa premessa, è più semplice capire perché il bagno piastrellato sia stata una scelta quasi obbligata dal Secondo Dopoguerra a oggi, tanto da essere presente in quasi tutte le case italiane. Al di là dell’estetica, le piastrelle costituiscono un’ottima soluzione per contrastare la formazione di macchie d’umidità e di muffa sulle pareti. Non bisogna dimenticare che il bagno è un ambiente in cui la presenza d’acqua è costante e continua e che problemi simili possono incontrarsi facilmente.

Tuttavia, negli ultimi tempi i progetti di design stanno andando verso la realizzazione di bagni senza piastrelle preferendo rivestire le pareti in altri modi. Queste nuove tendenze si stanno dimostrando altrettanto efficaci nel contrastare l’umidità e hanno l’ulteriore vantaggio di risultare più moderne e più accoglienti agli occhi di chi entra in questo ambiente.

Niente piastrelle in bagno: ecco perché la scelta risulta vantaggiosa

Il costo per il rifacimento di un bagno con le piastrelle non è di certo esiguo. Dipende molto dalla grandezza dell’ambiente e dalla scelta di rivestire tutte le pareti o solo una parte di queste, ma di certo non si può parlare di vera e propria convenienza dal punto di vista economico. Di conseguenza, non c’è nulla di male nel valutare la realizzazione di un bagno senza mattonelle, soprattutto considerando che alcune soluzioni risultano più funzionali, più durature, più igieniche e anche più belle a livello estetico. Nell’ambito dei lavori di ristrutturazione, rinnovare le pareti del bagno senza piastrelle risulta molto più veloce e immediato.

Scegliere il microcemento, la resina o lo smalto al posto delle mattonelle può donare maggiore continuità e coerenza allo stile della casa. Trovarsi di fronte a un antibagno obbligatorio privo di piastrelle, quando il bagno ne è rivestito, può creare un effetto dissonante. Questo rischio non si corre optando per altri tipi di soluzioni.

Le piastrelle, in molti casi, non si abbinano bene con il parquet. Di conseguenza, se si è scelto di rifare il pavimento in legno, bisognerà modificare anche le pareti del bagno conferendo allo spazio un aspetto più confortevole e moderno. Un’altra situazione in cui il bagno senza mattonelle rappresenta la scelta ideale è quella in cui l’ambiente presenta dimensioni decisamente ridotte. Invece di riempire lo spazio con le piastrelle, bisognerebbe alleggerirlo attraverso l’uso di toni di vernice chiari, di modo da dare l’impressione di un’ampiezza maggiore e di essere in presenza di più metri quadri di quelli realmente effettivi.

Scegliere la resina al posto delle piastrelle

Architetti e interior designer consigliano spesso di usare la resina nel bagno senza piastrelle, dal momento che si tratta di un rivestimento resistente all’umidità e al passare del tempo. Il suo utilizzo è igienico, può essere facilmente montata sopra le ceramiche esistenti ed è ottima anche per la doccia. Dal punto di vista estetico, il bagno in resina dà vita a un arredamento elegante e senza tempo, in cui è possibile scegliere tra una molteplicità di toni. L’ambiente risulterà sicuramente più originale e personalizzato del comune bagno piastrellato.

Bagno non piastrellato in microcemento

Un’alternativa alle mattonelle è costituita dal microcemento, un materiale molto naturale che presenta caratteristiche tecniche ancora più vantaggiose della resina, pur essendo essenzialmente molto simili. La resistenza, infatti, è maggiore sia perché il microcemento è più traspirante (e quindi il rischio della formazione della muffa è praticamente azzerato), sia perché nel tempo non subisce la variazione di colore che alle volte interessa alcune tipologie di resina.

Il bagno in microcemento permette di scegliere colori e finiture. L’arredamento risulta più moderno e personalizzato. Si ha così la possibilità di realizzare un ambiente estremamente accogliente e originale.

bagno senza mattonelle

Bagno in smalto senza rivestimento

La vernice è un’ottima soluzione per il bagno senza piastrelle, soprattutto in quegli ambienti in cui i soffitti sono bassi e i metri quadri scarsi. Chi sceglie di tinteggiare le pareti può optare per diversi colori e per l’effetto lucido, che donerà allo spazio luce e brillantezza. A seconda della grandezza del bagno e della sua forma si può scegliere fin dove arrivare con la pittura. Ci sono alcuni spazi in cui sarebbe preferibile colorare solo la parte inferiore della stanza, altri in cui andrebbe evidenziata una sola parete e altri ancora in cui è possibile creare un “effetto guscio” unendo pareti, soffitto e porte tramite l’uso della stessa tonalità.

Lo smalto può essere applicato anche all’interno della doccia. Esistono sul mercato delle vernici particolari che sono resistenti all’acqua e all’umidità. Nel caso in cui non si possa rinunciare del tutto alle mattonelle è possibile anche ritinteggiarle con lo smalto. In questo caso non si avrà un bagno senza piastrelle, ma comunque un cambio di aspetto.

Altre soluzioni praticabili: la carta da parati e il legno

Negli ultimi anni, per il rivestimento del bagno senza piastrelle è stata usata anche la carta da parati accanto alla resina, al microcemento e allo smalto. Si tratta di un materiale impermeabile e resistente all’umidità che assicura la tenuta della parete nel corso del tempo.

La scelta di rivestire il bagno con carta da parati risulta originale e fortemente caratterizzante anche se bisogna prestare particolare attenzione ai motivi decorativi per non creare un ambiente freddo e asettico. Il bagno è uno spazio intimo in cui prendersi cura di sé, non è una stanza di servizio. Questo concetto deve trasparire dall’arredamento e dai rivestimenti, altrimenti si rischia di non sentirsi avvolti e coccolati come dovrebbe essere.

Un effetto simile può essere ottenuto sicuramente con l’uso di boiserie in legno, altra soluzione particolarmente apprezzata per il rivestimento del bagno senza piastrelle. Grazie alle moderne tecnologie, questo materiale risulta impermeabile all’acqua e dura a lungo. Il senso di calore dato dall’elemento naturale è sicuramente impareggiabile.

Infine, un’ottima alternativa alle piastrelle è il grès. Pur trattandosi sempre di lastre di grandi dimensioni risultano migliori delle mattonelle perché non creano fughe tra una mattonella e l’altra. Inoltre, è possibile creare varie finiture che permettono di personalizzare ancora di più lo spazio.

Bagno senza piastrelle: il supporto di Bassetti Home Innovation

Per trovare una soluzione alternativa alle piastrelle del bagno è utile rivolgersi a interior designer professionisti che, conoscendo le tendenze d’arredamento contemporanee, sappiano realizzare un progetto funzionale ed esteticamente vincente in linea con i desideri e le aspettative del proprietario di casa. Richiedendo la consulenza di personale specializzato, non sarà necessario preoccuparsi dei costi di ristrutturazione, poiché la sarà la stessa ditta ad individuare tutte le spese detraibili grazie al bonus bagno, che si occuperà anche di presentare tutta la documentazione necessaria al fine di poter accedere all’incentivo statale.

Esperti simili possono essere trovati negli showroom di Bassetti Home Innovation, nei diversi negozi sparsi per tutta la penisola. Per la ristrutturazione del bagno, mettiamo a disposizione architetti e interior designer che creeranno un progetto su misura adattandolo alle dimensioni dell’ambiente, al resto dell’arredamento e ai gusti del richiedente. Le soluzioni più vantaggiose verranno rappresentate tramite un modello 3D di modo da rendere più visibile ciò che può funzionare e cosa, invece, andrebbe rivisto.

Di certo, chi vuole optare per un bagno senza piastrelle dovrà avvalersi della consulenza di un professionista per evitare di compiere errori nella progettazione delle alternative.

CHIAMACI allo 800 900 457
DAL LUNEDÌ AL VENERDÌ, DALLE 9.00 ALLE 17.00
Oppure inserisci i tuoi dati: un nostro consulente ti contatterà al più presto.