PER PROGETTARE LA CASA DEI TUOI SOGNI SCEGLI BASSETTI HOME INNOVATION.
rifare impianto idraulico

Rifare l’impianto idraulico: quanto costa?

Dagli anni ‘50 ad oggi gli interni delle case sono stati rivoluzionati venendo sempre più incontro alle esigenze di chi li abita. Tra le novità più confortevoli che sono state introdotte, c’è l’impianto idraulico.

Attraverso un complesso sistema di tubature e dispositivi di diversa funzione, l’acqua ha iniziato a uscire dai rubinetti con la possibilità anche di regolare la temperatura. Questa situazione ha sicuramente comportato un miglioramento delle condizioni di vita domestiche, influendo anche sui suoi ritmi. Molti gesti quotidiani sono diventati più facili facendo risparmiare tempo e fatica.

Il tempo è anche il nemico principale dell’impianto idraulico. Con il passare degli anni, la struttura inizia a cedere. Le tubature possono rompersi, la temperatura dell’acqua non è più adeguata e si creano diverse situazioni problematiche. È probabile che la sostituzione dei pezzi non sia sufficiente. A quel punto meglio pensare di rifare l’impianto idraulico.

Lavori simili sono necessari, ma potrebbero comportare qualche disagio o preoccupazione. Ecco perché è importante fare chiarezza su alcuni aspetti essenziali.

Cos’è un impianto idraulico

Prima di riparare o di sostituire qualcosa, bisogna conoscerla.

Sapere che cos’è un impianto idraulico e quali parti lo costituiscono può essere utile nel caso in cui ti capitasse di doverti confrontare con un professionista.

Tutti sappiamo che l’impianto idraulico consente all’acqua di arrivare ai rubinetti, ai sanitari e agli impianti di riscaldamento. Come accade tutto questo può risultare un po’ più complicato.

Un ruolo fondamentale è quello svolto dalla rete di adduzione e distribuzione che, con tubature, accessori e componenti vari, conduce l’acqua dall’acquedotto alla casa. Altrettanto importanti sono i rubinetti e gli apparecchi igienico-sanitari che consentono l’erogazione dell’acqua. Affinché l’acqua risulti idonea all’uso domestico serve il depuratore, un dispositivo in grado di purificarla, rendendola potabile e diminuendo la presenza di calcare. Per riscaldare l’acqua servono caldaia e scaldabagno mentre per alzare la pressione idrica può essere utile installare l’autoclave. L’acqua utilizzata viene eliminata attraverso la rete di scarico.

rifare impianto idraulico

Tutti questi elementi sono fondamentali per il corretto funzionamento dell’impianto. Se una di queste componenti cede, potresti dover iniziare a pensare al rifacimento di tutti o di una parte dei dispositivi coinvolti.

Le tubature possono essere realizzate con materiali come l’acciaio, il rame o il propilene. Vengono rivestite con uno strato isolante con lo scopo di proteggerle dalla corrosione, di evitare la dispersione di calore e la condensazione, di attutire i rumori e le vibrazioni causate dalla pressione dell’acqua.

Costo del rifacimento dell’impianto idraulico

Fare una stima di quanto costa rifare un impianto idraulico non è mai semplice.

Ci sono diversi fattori che determinano il prezzo finale: dal luogo in cui si devono fare gli interventi ai metri quadri dello spazio fino al numero dei punti d’acqua da allacciare. Le variabili sono tante e possono causare differenze di costo sostanziali. Vuoi rifare l’impianto idraulico durante i lavori di ristrutturazione della casa oppure rinnovi solo il bagno senza cambiare l’impianto idraulico? Ci sono delle differenze. Basta pensare al fatto che si debbano applicare tecniche diverse a seconda che si smonti o meno il pavimento. Ad esempio può essere efficace utilizzare la tecnica del relining: un composto plastico viene fatto aderire lungo la superficie interna delle tubature e dopo essersi indurito il tubo è come nuovo.

E’ fondamentale la scelta dei materiali utilizzati per i tubi, per i rivestimenti e per i rubinetti scelti. La qualità può anche avere un costo superiore, ma ripaga in durata ed efficienza. Sono scelte da considerare con molta attenzione.

Dopo il rifacimento dell’impianto idraulico, si può chiedere la detrazione fiscale

Sono previste delle agevolazioni per chi rifà l’impianto idraulico, sia nel caso in cui si tratti di lavori autonomi, sia quando il tutto avviene nell’ambito della ristrutturazione della casa. In ogni caso è prevista una detrazione IRPEF del 50% da ricevere nel corso dei 10 anni successivi in rate di pari importo, lì dove i lavori non superino i 96 mila euro di spesa.

Rifare l’impianto idraulico con Bassetti Home Innovation

Il rifacimento dell’impianto idraulico può causare disagio a chi vive all’interno della casa e richiede molta energia e tanta pazienza.

Non bisogna considerare solo lo stress di un appartamento sottosopra con tecnici che si aggirano per le stanze, ma è importante tenere conto della preoccupazione che deriva dal seguire le pratiche burocratiche.

In questi casi, potrebbe essere una buona idea affidarsi ad un servizio chiavi in mano in cui sia presente un team di professionisti pronto a occuparsi di tutte le fasi dei lavori, compresa la parte burocratica. Bassetti Home Innovation sarà al tuo fianco per progettare, realizzare e collaudare il tuo impianto idraulico. È possibile richiedere una consulenza gratuita e un preventivo per rifare l’impianto idraulico.

CHIAMACI allo 800 900 457
DAL LUNEDÌ AL VENERDÌ, DALLE 9.00 ALLE 17.00
Oppure inserisci i tuoi dati: un nostro consulente ti contatterà al più presto.