fbpx
Progetta la casa dei tuoi sogni con noi e paga metà della ristrutturazione in 48 comode rate a tasso 0.
carta da zucchero

Carta da zucchero: come utilizzarlo nell’arredamento?

Decidere quale sarà la tonalità protagonista del proprio appartamento è più difficile di quanto si creda. Il colore è fondamentale per determinare il tipo di atmosfera che si avrà in casa. Inserire un tono scuro nei complementi d’arredo o nei tessuti può fare la differenza tra la realizzazione di un ambiente elegante e uno più sbarazzino. I colori neutri possono restituire luminosità e volume a uno spazio piccolo e buio. Elementi di sfumature particolari richiamano immediatamente un certo tipo di design e danno un’idea abbastanza precisa sullo stile di vita che si ama condurre.

Tra le sfumature più amate per colorare le pareti di casa, per gli arredi e per gli elementi decorativi ci sono le diverse tonalità del blu. Una tale fortuna si può facilmente spiegare pensando alle suggestioni che queste sfumature sono in grado di donare. Calma, armonia, sicurezza sono tutte sensazioni trasmesse da un arredamento che si basa sulle tonalità del colore del mare e del cielo. Non guasta il fatto che il blu possa essere facilmente usato in tutti gli ambienti della casa e che offra tante sfumature a cui abbinare altre tonalità. Tra le possibilità offerte, una delle più amate è il color carta da zucchero.

Azzurro o blu: che tipo di colore è il carta da zucchero?

Il carta da zucchero è stato l’indiscusso protagonista dell’interior design del XXI secolo. È stato proprio nel 2000 che Pantone lo ha eletto colore dell’anno aprendogli le porte di ville e appartamenti dove ha iniziato a essere sempre più richiesto per decorare muri, tessuti oppure come colore dei mobili.

Il nome così particolare ha ragioni storiche. In passato, infatti, i sacchi usati per trasportare lo zucchero erano di carta e venivano colorati con una sfumatura particolare di azzurro per risultare più piacevoli alla vista. Quel colore è stato poi ripreso nel mondo del design (e non solo) ed è diventato il carta da zucchero che tutti conosciamo.

È difficile descrivere che colore è il carta da zucchero. La tonalità è particolarissima. Non è né celeste né va confusa con i toni scuri del blu. È una tonalità media che mescola l’azzurro con il grigio e risulta polveroso e matt. Ha delle declinazioni più e meno scure tanto che sul mercato ne esistono di diversi tipi, noti con nomi diversi (il colore Pantone dell’anno era il Cerulean).

Data l’estrema versatilità, è possibile spaziare nell’abbinamento dei colori e nell’uso di questa tonalità in casa. Nonostante sia un tono associato all’idea di eleganza (che gli derivano probabilmente dal pregio accordato in passato allo zucchero come prodotto alimentare), sono molti gli stili di design che lo sfruttano. A deciderne l’effetto visivo sono soprattutto gli abbinamenti.

Come e dove usare il color carta da zucchero

Nell’arredamento, il color carta da zucchero si adatta a essere impiegato in diversi modi.

  • Pareti color carta da zucchero

Applicarlo alle pareti è la modalità più classica. Si può decidere di stenderlo solo su un muro, rendendolo il punto focale dell’ambiente, di usarlo per tutta la stanza oppure di fare arrivare il colore solo fino a una determinata altezza. In alcuni progetti, è previsto l’uso di questa tonalità anche sul soffitto. È una scelta che può essere realizzata solo in ambienti di grandi dimensioni, ma è l’ideale per una cucina che voglia mostrarsi come luogo originale di gioco.

Lo spazio ideale per avere un unico muro di color carta da zucchero è il salotto dove, solitamente, si tende a dare importanza alla parete attrezzata con il televisore o a quella con davanti il divano.

Dato che evoca un senso di relax e benessere, il color carta da zucchero è molto usato per le pareti del bagno, l’ambiente in cui dedicarsi alla cura di sé.

azzurro carta da zucchero

  • Come sfruttare i mobili imbottiti (e non) color carta da zucchero

Il color carta da zucchero può essere usato per le superfici morbide della casa: divani, poltrone e pouf di questa tonalità spiccheranno sul resto dell’arredo soprattutto se si trova il giusto abbinamento di colori. Ogni stile d’arredamento può essere caratterizzato da sedute di questa tonalità, ma è nello shabby chic che il carta da zucchero dà il meglio di sé. L’aspetto elegante e senza tempo conferito ai mobili da questo colore è l’ideale per un design che fa l’occhiolino alle atmosfere del passato.

Negli ambienti moderni e minimal, questo colore è indicato per sedie, consolle e mobili contenitori. In cucina, ad esempio, si possono avere pensili carta da zucchero in abbinamento agli sgabelli. Nel salotto o nel corridoio, invece, si può dare importanza a un angolo posizionandoci una madia o una consolle di un colore così particolare. Usare il carta da zucchero per i sanitari o il mobile del lavandino nel bagno è un ottimo modo per rendere originale e contemporaneo questo spazio.

  • Carta da zucchero per i tessili

Per rendere protagonista il colore carta da zucchero in una camera da letto, si potrebbe scegliere un copriletto di questa tonalità che si abbini a delle tende o a un tappeto dello stesso colore. Usare una sfumatura di blu nella stanza in cui si dorme è consigliato in molte consulenze di interior design visto che queste tonalità sono in grado di trasmettere un senso di pace e di tranquillità, ideale per conciliare il sonno.

Tessili di color carta da zucchero possono essere usati anche in soggiorno – come copridivani, tende o tappeti – oppure in cucina – come tovaglie, centrotavola o strofinacci.

  • Accessori ed elementi d’arredo color carta da zucchero

Il carta da zucchero è spesso usato non come tonalità dominante, ma come tocco di colore utile per donare agli ambienti originalità. Viene quindi sfruttato nei complementi d’arredo. Potrebbero essere i cuscini del divano del soggiorno, alcuni utensili o elettrodomestici della cucina, le mensole o i cubi da sfruttare come librerie. C’è anche chi potrebbe optare per l’uso di applique o di lampade di questo colore. Molto scenografici sono anche i vasi e le cornici carta da zucchero.

Gli abbinamenti del color carta da zucchero

Un colore facile da abbinare al carta da zucchero è il bianco (come si potrebbe dire per qualsiasi altra tonalità). Questo non significa, però, che l’accostamento risulti scontato o banale, anzi è necessario se si vuole creare uno stile provenzale o shabby più elegante. Negli ambienti con pareti e soffitti carta da zucchero il bianco andrà inserito per i mobili così da evitare un effetto eccessivamente stravagante.

La combo bianco e carta da zucchero trova posto anche negli ambienti moderni insieme ad un altro colore spesso associato all’azzurro polveroso: il tortora. Quest’ultimo, però, è consigliato solo negli ambienti luminosi poiché altrimenti rischia di rendere lo spazio eccessivamente cupo.

Chi si sente di osare negli abbinamenti delle tonalità domestiche può accostare i toni del rosso e del giallo al carta da zucchero. Si tratta di una scelta adatta ai design moderni che sfrutta l’effetto contrastante che si ha mettendo insieme i colori primari e le loro sfumature.

Una scelta meno estrema e adatta anche ai contesti più classici prevede l’uso dei colori pastello in abbinamento alla particolare sfumatura di blu. Il rosa, in particolare, riesce a creare insieme al carta da zucchero un’atmosfera molto accogliente.

È vero che scegliere un colore per la propria casa non è semplice, ma se ci si affida a tonalità come il carta da zucchero, così versatili e belli da vedere, la fatica si avverte molto di meno.

CHIAMACI al 347 3420893
DAL LUNEDÌ AL VENERDÌ, 9-13 14-18
Oppure inserisci i tuoi dati: un nostro consulente ti contatterà al più presto.