PER PROGETTARE LA CASA DEI TUOI SOGNI SCEGLI BASSETTI HOME INNOVATION.
ristrutturare casa di montagna idee

Idee e consigli utili per ristrutturare al meglio la casa di montagna

Avere una casa in montagna può tornare utile sia in inverno che in estate.

Chi ama sciare o passeggiare tra i laghi ghiacciati e la neve non potrà fare a meno della settimana bianca per rilassarsi e ricaricare le energie. In questi casi, è molto più comodo avere una propria abitazione piuttosto che andare in albergo visto che quest’ultimo rappresenta sempre uno spazio estraneo per quanto confortevole.

Rifugiarsi in alta quota è diventata una delle soluzioni predilette di chi non riesce a sopportare i 35° (ed oltre) del centro città in estate. Se non si ama particolarmente il mare, la montagna rappresenta la scelta vincente. Anche in questo caso avere una propria casa può aiutare a sentirsi più a proprio agio.

Solo perché si tratta di una seconda casa e ci si passa poco tempo nel corso dell’anno, non bisogna trascurare né l’arredamento, né l’organizzazione degli spazi. Gli impianti devono funzionare in maniera adeguata e l’ambiente deve offrire tutti i comfort possibili. Altrimenti i giorni di relax e divertimento potrebbero trasformarsi in un incubo. Se la casa di montagna ha un po’ di anni alle spalle, potrebbe essere utile iniziare a buttare giù delle idee per una sua ristrutturazione. È così che si possono realizzare degli spazi adeguati alle proprie esigenze con un design di tendenza, funzionale e piacevole da guardare.

Ristrutturare una baita in montagna significa organizzare gli spazi a disposizione

Avere delle idee su come sistemare la propria casa di montagna è sicuramente utile, ma nessuno meglio di un architetto o di un interior designer può realizzare un progetto di ristrutturazione completo che renda l’immobile non solo bello, ma anche funzionale e poco dispendioso a livello energetico. La stessa cosa vale anche quando bisogna ristrutturare una casa di campagna o una villa al mare. È l’occhio di un professionista che riesce a cogliere quanto gli altri non vedono e che sa dove intervenire e soprattutto in che modo.

La casa in montagna – grande o piccola che sia – deve essere organizzata in modo da risultare estremamente funzionale, soprattutto se si tratta di un’abitazione in cui non si vive stabilmente. Non ci si deve arrangiare. Anche lo stile d’arredamento non deve essere rimediato, ma pensato in linea con l’ambiente da cui si è circondati. Solo così si può avere una casa pratica e bella in cui è piacevole trascorrere del tempo.

L’open space è una delle soluzioni più richieste per la zona giorno. È pratico e permette di gestire al meglio gli spazi in ambienti di pochi metri quadri. Per la zona notte, invece, se i soffitti alti lo consentono, si può pensare di creare un soppalco. Questa opzione renderà l’ambiente più magico, oltre ad incidere anche sul valore dell’immobile sul mercato. Anche la mansarda può essere utilizzata come camera da letto. Se il sottotetto è presente ma non abitabile, si può verificare che ci siano le condizioni normative per renderlo tale.

Sviluppare la casa in verticale permette di avere più spazio a disposizione, soprattutto se la pianta non è poi così grande. Nel caso in cui i lavori intrapresi modifichino la struttura dell’abitazione, è necessario presentare la SCIA per la ristrutturazione.

Nel progetto per il rifacimento della casa di montagna non deve mancare un magazzino o un guardaroba dove riporre le attrezzature per andare sulla neve o per fare trekking.

Impianti e interventi di isolamento nella casa in montagna

Quando la casa è vecchia, la prima cosa che bisogna fare nell’ambito di lavori di ristrutturazione è controllare se gli impianti siano ancora funzionanti magari operando una piccola manutenzione o se è necessario procedere con la sostituzione. In quest’ultimo caso è possibile procedere utilizzando tecnologie avanzate andando così a risparmiare sulle risorse energetiche e sulla bolletta.

Il sistema di isolamento è fondamentale in una casa in montagna. Scegliere un pavimento dai materiali moderni che riesca riscaldare tutti gli ambienti di casa è molto utile, tanto quanto i materiali delle pareti, degli infissi e del tetto. Utilizzare dei pannelli di rivestimento in legno per i muri aiuta a ridurre l’umidità e a trattenere il calore. Pannelli realizzati con materiali termoisolanti (come la fibra di legno o la lana di roccia) andrebbero installati anche sul tetto. Le finestre a taglio termico sono ottime perché possiedono al loro interno del materiale isolante.

Come arredare la casa in montagna

Per arredare una casa in montagna bisogna lasciarsi ispirare dall’ambiente che la circonda. Non bisogna dimenticarsi di dove si è. Lo stile alpino e lo stile scandinavo risultano particolarmente adeguati per caratterizzare il design di un immobile situato tra le alture del nostro paese.

Lì dove si parli di una casa secondaria è normale trovarsi di fronte a un arredamento essenziale, ma questo non significa che debba mancare di personalità o di calore.

I colori e i materiali

Colori e materiali di una casa di montagna devono ispirarsi alla natura.

Le finiture possono essere rustiche o raffinate – dipende da quello che si preferisce -, ma è opportuno utilizzare soprattutto il legno per i pavimenti e per il soffitto mentre il sughero e il bambù sono indicati per i complementi d’arredo. Le pareti costituite da pietra a vista risultano molto suggestive e tendono a caratterizzare la casa in senso tradizionale. È possibile optare anche per il cemento e il metallo, ma solo se si desidera realizzare un arredamento in stile contemporaneo.

I colori predominanti nello stile alpino sono il bianco, il tortora, il beige, il marrone e il giallo. Tutte tonalità luminose che si integrano bene con le sfumature naturali della pietra e del legno. Le decorazioni a fantasia sono indicate per tessuti e rivestimenti. I motivi dovrebbero sempre essere coerenti con il mondo della montagna. I disegni che ritraggono cervi, paesaggi innevati e case in legno sono l’ideale, ma anche le fantasie scozzesi o tirolesi sono particolarmente adatte a questo design. I tappeti a pelo lungo rappresentano un complemento d’arredo immancabile, quasi quanto la coperta in pile sul divano.

I mobili

La parola d’ordine che dovrebbe guidare ogni scelta nell’ambito dell’arredamento è “comodità”. Questo vale soprattutto per i mobili destinati al relax come letti, poltrone e divani che dovranno essere morbidi e accoglienti.

Nelle case in cui i metri quadri sono pochi, bisogna trovare delle soluzioni salvaspazio. Di conseguenza, vanno privilegiati i mobili a scomparsa o contenitori. Tavoli allungabili, sedie pieghevoli, divano letto, mensole, comodini capienti sono tutti mobili che permettono di avere quello di cui si ha bisogno senza compromettere la mobilità domestica.

Lì dove i metri quadri abbondano, invece, è possibile creare delle stanze relax molto confortevoli. Si potrebbe pensare a una piccola ma lussuosa spa domestica o a una cabina armadio dove conservare gli abiti per sciare.

Il caminetto

Una casa di montagna senza caminetto non è una vera casa di montagna. O almeno, non ne possiede la grande magia. Se non è presente, si potrebbe includere nel progetto di ristrutturazione magari pensando di installare un modello di ultima generazione. Esistono caminetti sospesi senza canna fumaria che sono particolarmente eleganti. I modelli ad angolo sono molto diffusi e desiderati.

Se proprio non è possibile realizzare un caminetto, si potrà ripiegare sulla stufa a pellet che garantisce un alto rendimento termico pur essendo molto più ecologica.

Intorno al caminetto o alla stufa si potrà ricreare un piccolo angolo relax con poltrone, cuscini, coperte, tavolini portaoggetti e tappeti. Si potrebbe sfruttare questo spazio per leggere un libro, lavorare al computer oppure vedere un film.

ristrutturare casa di montagna

Ristrutturare casa in montagna: costi e incentivi

Definire in maniera precisa i costi della ristrutturazione di una casa di montagna non è semplice perché tutto dipende dal tipo di interventi che bisogna operare e dalle soluzioni di arredamento scelte. Alle spese dei materiali e dei mobili si aggiungono quelle relative al lavoro dei tecnici e degli architetti e interior designer curatori del progetto. Anche la documentazione da presentare al Comune e al catasto prevede delle uscite.
Contattare delle imprese edili e richiedere loro un preventivo sulla base delle operazioni che saranno eseguite è la cosa migliore da fare per avere dati certi su quanto si spenderà per la ristrutturazione della casa.

Bisogna però ricordare che chi affronta spese simili può richiedere delle agevolazioni. Il bonus ristrutturazione – che prevede una detrazione del 50% sul totale dei costi – è valido anche per gli interventi sulle seconde case. Inoltre, in caso di miglioramento energetico dell’immobile è possibile fare richiesta per l’Ecobonus (65% di detrazione) e se si acquistano nuovi mobili ed elettrodomestici nell’ambito di lavori di ristrutturazione si ha accesso anche al bonus mobili (50% di detrazione IRPEF).

La soluzione di Bassetti Home Innovation per la ristrutturazione della casa in montagna

È possibile contare sull’assistenza di Bassetti Home Innovation per la ristrutturazione della propria baita. Il nostro servizio chiavi in mano è sempre valido, anche per le case vacanze o non adibite a prima casa.

Mettiamo a disposizione architetti e interior designer per la stesura di un progetto che soddisfi le richieste dei nostri clienti senza compromettere la natura dell’immobile. Prevediamo l’utilizzo solo di materiali e tessuti di qualità di modo da realizzare degli interventi funzionali e duraturi.

I lavori sono seguiti tutti dalla nostra squadra di professionisti e la direzione è affidata all’architetto responsabile del progetto. Per dubbi sulla burocrazia da presentare o sui bonus da richiedere, mettiamo a disposizione un esperto così da rendere anche questo aspetto delle operazioni più agevole per i nostri clienti.

Il costo dei nostri interventi di ristrutturazione parte da 890 euro al metro quadro. Dietro questa cifra ci sono la qualità, la professionalità e l’esperienza che caratterizzano il nostro marchio.

CHIAMACI allo 800 900 457
DAL LUNEDÌ AL VENERDÌ, DALLE 9.00 ALLE 17.00
Oppure inserisci i tuoi dati: un nostro consulente ti contatterà al più presto.