Progetta la casa dei tuoi sogni con noi e paga metà della ristrutturazione in 48 comode rate a tasso 0.
color block arredo casa

Il Color Block per arredare casa: un trend in continua crescita

Da quando è apparso, il design minimal non ha mai smesso di incantare le persone tanto da risultare sempre di moda nonostante il passare degli anni. Pur trattandosi di uno stile vicino alla sensibilità contemporanea, il suo spirito è stato ripreso anche da altre tipologie di arredamento più classiche. L’idea di non riempire tutti gli spazi a disposizione ma di sfruttare in maniera intelligente pochi mobili è utile tanto nelle case piccole (dove l’assenza di mobili aiuta a far sembrare gli ambienti più grandi) quanto a livello ambientale. La sostenibilità, infatti, passa anche attraverso la rinuncia al superfluo. 

Quando si arreda una casa in stile minimalista, si corre il grande rischio di mettere su una casa priva di carattere e di originalità soprattutto se si opta per colori neutri oppure per il bianco. Un’abitazione con pochi mobili e complementi d’arredo può apparire come una sistemazione temporanea e poco curata, risultando fredda agli occhi di chi la guarda. Non una scelta di design, quindi, ma un disinteresse e un’incapacità nell’arredare. 

Per evitare tutto questo, molti interior designer propongono una delle ultime tendenze che riguarda le pareti interne di casa: il Color Block. Mediante l’uso di questa tecnica è possibile valorizzare una parte dell’ambiente attraverso l’uso di un colore molto acceso che sarà presente solo sul muro designato e, magari, ripreso da alcuni oggetti decorativi (poltrone, cuscini, tende o tappeti). La parete così colorata sarà quella principale, quella su cui verrà focalizzata l’attenzione di chi entra nello spazio. 

Il Color Block può essere usato anche accostando due tonalità diverse tra di loro. Può accadere negli open space in cui convivono ambienti diversi tra di loro. La presenza di due colori potrebbe aiutare a distinguere visivamente gli spazi. Sulla scelta dei toni da usare si è liberi, ma generalmente si possono seguire due strade tra loro opposte: o si punta su due colori vivaci tra loro contrastanti – anche se abbinabili – oppure si scelgono due sfumature di una stessa palette. Entrambe le soluzioni possono rivelarsi molto sorprendenti ed esteticamente piacevoli da guardare. Giocare con toni scuri e chiari aiuta a creare zone di luce e d’ombra all’interno della stanza per valorizzare alcuni angoli e renderli più intimi degli altri. Inoltre, questa alternanza amplia la profondità e gli effetti prospettici, di conseguenza lo spazio risulta molto dinamico anche se privo di tanti mobili. 

Un altro aspetto che rende molto particolare il Color Block è la possibilità di stendere il colore creando delle figure geometriche dalle linee nette e ben definite. In particolare, si potrebbero disegnare sui muri dei triangoli, dei cerchi oppure dei rettangoli. I quadrilateri rappresentano la scelta più diffusa in quanto permettono di seguire la struttura naturale della parete risultando molto naturali. Triangoli e cerchi sono più impegnativi da realizzare e non si adattano facilmente a tutti gli ambienti proprio in virtù della loro forma. I triangoli, in particolar modo, con i suoi angoli a punta richiamano l’idea di una direzione e rappresentano la forza, la dinamicità e il potere. Non sono adatti a un ambiente tranquillo e intimo come la zona notte ma potrebbero essere perfetti per alcuni angoli di quella giorno (come l’angolo studio). Per i bagni e le camere da letto in cui si vuole osare con il Color Block si può ricorrere alla figura del cerchio che ispira un senso di armonia e di pace

L’uso del Color Block è suggerito dagli esperti per rendere più interessante e personale un ambiente minimalista e contemporaneo. È difficile usare questa tecnica all’interno di altri design con caratteristiche più particolari: l’effetto potrebbe essere poco armonioso ed esteticamente spiacevole. In realtà, anche per gli spazi minimal, il modo migliore per sfruttare il Color Block è partire da un concreto e definito progetto di arredamento – magari anche renderizzato in 3D – in cui sia possibile osservare il risultato finale. Solo così si può avere un’idea se esiste equilibrio tra pareti e mobili. 

Se hai intenzione di applicare questo trend nell’arredamento di casa, ma hai dubbi su come realizzarlo, puoi fare affidamento sugli interior designer di Bassetti Home Innovation e sui loro strumenti del mestiere.

CHIAMACI allo 800 900 457
DAL LUNEDÌ AL VENERDÌ, DALLE 9.00 ALLE 17.00
Oppure inserisci i tuoi dati: un nostro consulente ti contatterà al più presto.